10 motivi per fare il kefir di latte in casa

Kefir di latte
Prepara in modo semplice il latte di kefir!

Il lungo viaggio del Kefir

Il Kefir di latte, è una bevanda fermentata proveniente dal lontano Caucaso, conosciuta oggi anche in Occidente come bevanda miracolosa o Elisir di lunga vita.

All’inizio del secolo scorso, i medici iniziarono a studiare il Kefir in quanto sembrava essere utile nel trattamento della tubercolosi e per le malattie di stomaco e intestino. È in questo periodo che sulla stampa specializzata cominciano ad apparire i primi articoli che esaltano le proprietà curative del Kefir di latte.

I grani che si nutrono di zucchero!

Il modo tradizionale di preparare il Kefir è con latte fresco (di pecora, capra o vacca) e i fermenti o granuli, meglio conosciuti come grani di Kefir formati da un polisaccaride chiamato kefiran formato da colonie di lieviti e batteri.

Il Kefir però si può preparare anche con altri liquidi contenenti zuccheri come il latte di soia o il latte riso e persino solo con l’acqua alla quale si aggiunge però dello zucchero.

Elisir di lunga vita!

Dall’inizio del 1900 si è fatta tanta ricerca ed oggi si sa che il Kefir di latte è uno dei più potenti ed efficaci cibi probiotici disponibili, è ricco di ceppi di lieviti, batteri e diverse specie di lattobacilli, lattococchi e acetobatteri che gli conferiscono anche proprietà antibiotiche.

È considerato miracoloso proprio grazie al suo alto contenuto di nutrienti, tra i quali calcio, fosforo, magnesio, zinco, tiamina, vitamine del gruppo B, vitamina K.

Ha una consistenza e un gusto simile allo yogurt anche se, come puoi vedere in questi video, puoi scegliere di utilizzarlo anche come latte da bere (senza lattosio) e formaggio fresco spalmabile, tipo Philadelphia!

Una sostanza tanti benefici!

I suoi benefici sono evidenti su più livelli in quanto rafforza le difese immunitarie, previene gli stati allergici, favorisce l’assorbimento delle vitamine del gruppo B, garantisce un’ottima funzionalità dell’intestino, protegge dalle infezioni l’apparato urogenitale, ha un effetto terapeutico sul sistema nervoso, può alleviare la Sindrome premestruale e, dulcis in fundo, ha un efficace potere antiossidante.

Assolutamente indispensabile per chi sta utilizzando
o ha appena concluso una terapia a base di antibiotici

L’apporto del prezioso acido folico lo rende vitale per le persone anziane e per le donne in stato interessante che potrebbero utilizzarlo quotidianamente.



Per vedere il contenuto accettare i cookie di Advertising, grazie.



Ma ci sono infiniti motivi per utilizzare e inserire il Kefir di latte nella nostra quotidianità! Eccone alcuni!!

10 ottimi motivi per inserire il Kefir di latte nella dieta quotidiana

1. È privo di lattosio

Uno dei principali vantaggi del kefir deriva dalla possibilità di poter essere consumato anche da chi è intollerante al lattosio essendone praticamente privo: i batteri presenti si cibano proprio del lattosio trasformandolo in acido lattico e aumentandone la digeribilità.

2. Aiuta in caso di allergie

Alcuni studi hanno dimostrato che il Kefir è in grado di contribuire a ridurre l’infiammazione che causa le reazioni allergiche. Probabilmente perché molte allergie sono causate da una carenza di batteri “amici” nell’intestino, problema che può essere risolto consumando abitualmente questa bevanda.

3. Elisir di bellezza!

I problemi della pelle tipo acne, psoriasi o anche l’eczema possono essere causati da un disequilibrio della flora intestinale. Il kefir, sempre grazie ai probiotici, ristabilendo l’equilibrio della flora intestinale aiuta la pelle a ritrovare il suo benessere e, in caso di scottature, ne accelera il processo di guarigione.

4. Valido aiuto per chi deve affrontare una dieta dimagrante

La flora batterica oltre a digerire gli alimenti, sintetizza, tra le altre, la vitamina K e le vitamine del gruppo B. Un disequilibrio, quindi, si risolve in un assorbimento inadeguato dei nutrienti e nella possibilità di sviluppare uno stato infiammatorio cronico. Tutto questo aumenta sicuramente il rischio di obesità. Il kefir di conseguenza è un valido alleato per contrastare l’aumento di peso perché agisce alla base riequilibrando la flora batterica. Riduce inoltre la pressione sanguigna e aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

5.  Protegge dal cancro

Secondo un recente Studio Canadese il kefir potrebbe contrastare la crescita delle cellule cancerogene e ridurre la possibilità che le cellule sane si trasformino in cellule malate. Lo  studio afferma che il kefir è in grado di ridurre sensibilmente le cellule cancerogene responsabili del tumore al seno.

6. Il kefir riduce il rischio di osteoporosi

Una delle principali cause dell’osteoporosi è la carenza o del malassorbimento di calcio da parte dell’organismo. Un’alta percentuale di donne si accorge di soffrirne durante o dopo la menopausa. Bevendo il kefir regolarmente si può contrastare questa malattia grazie al suo apporto di calcio e alla presenza della vitamina K2, la quale è essenziale per migliorare l’assimilazione di questo minerale. Essendo anche una buona fonte di fosforo e magnesio è chiaro che introdurre il Kefir tra le proprie buone abitudini migliori la salute globale delle ossa.

7. Elimina le tossine dall’intestino

Assunto insieme ai semi di lino macinati può aiutare ad eliminare tossine, muco e batteri che nel corso del tempo si sono depositati nelle anse dell’intestino migliorando quindi, ad esempio, problemi di colite o stitichezza ma anche favorendo l’assorbimento dei nutrienti utili al nostro organismo.

Per 3 settimane sostituisci alla prima colazione questi due ingredienti:

Kefir fatto in casa e semi di lino (da macinare al momento, io utilizzo un macinino da caffè).
Per una settimana assumere al mattino, dopo un bicchiere di acqua a temperatura ambiente, 1 cucchiaio di farina di semi di lino e 100 ml di kefir mescolati senza altri ingredienti.

La seconda settimana amentare a 2 i cucchiai di farina di semi di lino e lasciare invariata a 100 ml la dose di kefir.
La terza settimana aumentare a 3 i cucchiai di farina di semi di lino e anche la dose di kefir che sarà di 150 ml.

Preparare sempre al momento e non consumare nient’altro a colazione. Consumare almeno 1.5- 2 litri di acqua al giorno.

8. Il kefir per candida e cistite

Il kefir contiene diversi nutrienti, come la biotina e l’acido folico, che aiutano il sistema immunitario e proteggono le cellule. L’elevato contenuto di probiotici, tra cui il Lactobacillus kefiri che è presente soltanto in questa bevanda, protegge l’organismo dalla proliferazione di batteri nocivi come l’Escherichia coli responsabile anche della cistite. Aiuta a combattere anche le infezioni fungine come la candida.

9. Utile in caso di umore basso, insonnia, ansia e colesterolo

Il Kefir contiene il triptofano, un amminoacido essenziale che non può essere sintetizzato dal corpo umano, per cui è importante assumerlo con l’alimentazione oppure integrarlo.

Il triptofano è precursore della serotonina, della melatonina, della vitamina B3.

Aggiungendo frutta fresca diventa una sana merenda

La serotonina è conosciuta anche come l’ormone del buonumore. Di conseguenza è utile in caso di umore basso, insonnia, irritabilità, ansia e anche aggressività.

Il ruolo principale della melatonina è regolare il ciclo sonno-veglia e al buon funzionamento del sistema immunitario. È una sostanza indispensabile per la vita di molti organismi viventi.

La vitamina B3 è, invece, necessaria per la respirazione cellulare e per il corretto  metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. Contribuisce ad una buona circolazione e alla salute della pelle e al mantenimento di livelli normali di colesterolo e zuccheri nel sangue.

10. Adatto per bambini e in gravidanza

Il kefir di latte è un alimento adatto ai bambini in quanto apporta i nutrienti essenziali e può essere davvero gustoso come merenda con frutta fresca o cereali, ma si può anche aggiungere del cioccolato! Nessuna controindicazione per le donne in dolce attesa anzi l’apporto di acido folico rende quasi indispensabile il suo utilizzo!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *