Fragole sempre fresche!

Cosa c’è di più buono delle fragole in primavera?

Fragole fresche e turgide

La primavera è la stagione delle meravigliose e deliziose fragole, rosse, gustose e assolutamente adatte al periodo primaverile.

Infatti la Natura, che segue ritmi ben precisi, ci ha donato le fresche e profumate fragole che oltre ad essere buone, buonissime, sono perfette come rimedio naturale per depurare l’organismo dopo un lungo inverno freddo.

Sono infatti, ricche di nutrienti e povere di calorie, sono utili per cervello, reni, per regolarizzare il metabolismo…

Proprietà e benefici delle fragole

Le fragole non solo sono uno dei frutti più golosi della primavera ma vantano anche moltissime proprietà. Ricche di nutrienti e fibre ma poco caloriche e con un buon potere saziante, contengono fosforo, ferro, zolfo, potassio, calcio e vitamine A, B1, B2 e sono tra i frutti più ricchi di vitamina C.

La presenza di acido salicilico la rende utile a chi soffre di reumatismi.

Contengono anche una notevole quantità acido ellagico, che sembra avere una efficace azione anticancerogena.

Contro alitosi e carie

È stato dimostrato che le fragole contenendo lo xilitolo, (sostanza in grado di prevenire la formazione della placca dentale) riduce disturbi dentali, carie e alitosi.

Delizia nelle diete

Le fragole, essendo costituite per il 90% di acqua, forniscono solo 27 kcal per ogni 100 g e per questo motivo sono consigliabili nei regimi dietetici dimagranti e possono essere inserite nella dieta alimentare dei diabetici, consumate ovviamente senza zucchero.

Utili anche foglie e radici

La parte radicale della pianta di fragole può essere sfruttata per le sue proprietà depurative e diuretiche.

Le foglie sono utilizzate nelle cure naturali come antidiarroico, astringente cutaneo, cicatrizzante e antiemorragico.

Un aiuto anche contro la stitichezza

La presenza degli acheni (i piccoli granuli presenti sulla superficie esterna, che sono il vero frutto), rende la fragola un alimento utile in caso di intestino pigro quindi contro la stitichezza.

Le fragole sono anche un alleato della bellezza

Con la polpa del frutto si può preparare una maschera per il viso con proprietà purificanti e astringenti. Applicare la polpa schiacciata di un paio di fragole mature sul viso e lasciare agire per 15 minuti.

Controindicazioni

Inutile dire che se si è allergici alle fragole tutte queste belle indicazioni sono vane, anzi dannose!

Si potrebbe aggirare il problema eliminando gli acheni che sono i principali responsabili delle allergie alle fragole magari bevendo solo il succo della fragola opportunamente ripassato al setaccio!

Le proprietà potenzialmente allergizzanti dellle fragole le rendono sconsigliabili ai bambini piccoli, almeno fino ai 12 mesi, per evitare che possano sviluppare un’allergia che poi si porterebbero dietro per tutta la vita!

Fragole fresche per oltre una settimana!

Capita di trovare delle occasioni. Come acquistare un grosso quantitativo di fragole e, pur sapendo che non riusciremmo mai ad utilizzarle tutte, non resistiamo e acquistiamo in blocco felici e contente!

Oppure decidiamo di coltivarle. A quel punto ci accorgeremo che spesso matura un grosso quantitativo e non riusciamo a consumarle tutte…

Oltre ad essere un vero spreco, buttare via le fragole avanzate sarebbe anche un peccato per la nostra salute, abbiamo infatti visto come questi piccoli, deliziosi, profumati frutti rossi siano ricchi di benefici per il nostro organismo.

C’è una soluzione??

Sì!! Ed è veramente efficace e veloce da attuare. Non ci vogliono ingredienti particolari e neanche un sacco di tempo! In compenso avremo le nostre fragole sempre fresche finchè non saranno state consumate tutte!!

Come fare?

Ingredienti. Acqua e aceto di mele.

Per evitare che le nostre belle fragole ammuffiscano nel giro di pochi giorni, versate in una bacinella, o in un barattolino dieci parti di acqua e una di aceto di mele (se non lo avete potete utilizzare anche aceto bianco ma io non ho fatto questa prova! Se la fate per favore ditemi il vostro risultato :)). Queste dosi sono indicative, con il tempo e l’esperienza sarà qualcosa da fare “a occhio“.

Immergete con delicatezza le fragole nell’acqua con l’aceto. Toglietele e sistemarle in un altro recipiente in cui avrete messo un po’ di carta assorbente. Copritele con un altro tovagliolo di carta e conservatele in frigo. Potete conservarle due giorni come due settimane!

Sembra incredibile ma i risultati li potete solo sperimentare.

Non avranno assolutamente l’odore dell’aceto di mele e rimarranno sode e carnose. Ci sarà un leggero sbiadimento del colore o diventeranno un po’ più scure, sembreranno magari più secche e le foglie tenderanno a seccare e a sbiadire ma non ammuffiranno e saranno ancora buonissime.

Quando ci servono, prendiamo la quantità utile, le laviamo per bene e le prepariamo come più ci piace. Possiamo anche gustarle così come sono!

Il sapore però sarà meraviglioso come il primo giorno in cui le abbiamo acquistate.

Io consiglio sempre di acquistare le fragole in particolare, ma tutta la frutta in generale, da contadini che conosciamo o da coltivazioni biologiche o sostenibili vicino a noi. Magari partecipando a gruppi di acquisto condivisi.

Questo video illustra chiaramente e in breve come preparare le fragole alla conservazione

 



Purtroppo le nuove norme mi impediscono di farti vedere i video esterni al sito senza la tua approvazione.

Per vedere il video, cliccare sul pulsante qui sotto, accettare i cookie di advertising cliccando nell'apposita casella, dopo conferma premendo il pulsante "I Agree".





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *